Auto GP - Lo sport dei motori in rete - Formula Uno - Formula 3000 - Formula 3 - Turismo - Dtm - Salite Advertisign - Banner 468x60
GRAN TURISMO TURISMO MONOMARCA CRONOSCALATE
Contatti | Newsletter | Appuntamenti | AutodromiScuole PilotaggioRegolamentiTecnicaInfo Scuderie
ADV
 RUBRICHE

 :: GRAN TURISMO
 :: TURISMO
 :: MONOMARCA
 :: CRONOSCALATE
 
  » Le Scuderie Informano

CIVM
La Lotus Cup sbarca nelle gare in salita

La Lotus Cup sbarca nelle gare in salitaLa Lotus Cup Italia sbarca nelle gare di velocità in salita. Nel 2012 infatti la Lotus Cup vedrà il suo debutto nelle gare in salita, con dieci appuntamenti da svolgersi sui più prestigiosi  tracciati a livello nazionale. Grazie alle splendide prestazioni delle vetture targate PB Racing con i piloti Fabio Faustinelli, vincitore di classe GT nella Malegno – Borno, e Francesco Abate, secondo a Monte Erice, l’interesse degli addetti ai lavori verso le vetture inglesi è altissimo e per soddisfare le richieste ricevute Stefano d’Aste, già a capo dell’organizzazione della Lotus Cup Italia, ha deciso di istituire un proprio trofeo che vedrà protagoniste le GT inglesi sui principali percorsi italiani.
Saranno due le classi, come in Lotus Cup Italia: il LCVM (Lotus Cup Velocità Montagna) vedrà protagoniste le GT Cup e le 2Eleven Supercharged, ricalcando il regolamento di successo del monomarca ideato e gestito dal Lotus Cup Italy Management. E’ lo stesso Stefano d’Aste ad annunciare la novità: “Sono davvero felice di poter annunciare che dal 2012 le gare di velocità in salita avranno come protagonista anche un trofeo destinato alle GT inglesi. I risultati ottenuti dalle vetture preparate dalla PB Racing stanno a significare la bontà del progetto che, grazie alla vittoria di Faustinelli ed ai podi di Francesco Abate, sfocerà in un apposito trofeo al quale potranno partecipare le vetture in configurazione GT Cup ed anche le 2Eleven Supercharged ricalcando il regolamento tecnico della Lotus Cup Italia. Abbiamo deciso di organizzare il LCVM dopo l’ottimo riscontro ottenuto e le numerosissime richieste ricevute da parte di piloti e squadre. Pertanto non potevamo che buttarci in questa nuova avventura, partendo da un progetto solido come quello delle GT inglesi che stanno ottimamente figurando sia nelle gare in salita sia nei rally. Abbiamo già messo in moto la macchina organizzativa per poterci presentare nella maniera migliore possibile ad inizio 2012!

26 luglio 2011 - Content by Lotus Cup Italia

CIVM - 39° Pieve Santo Stefano Passo dello Spino
Omar Magliona sul podio all’esordio del CIVM 2011

Il week-end del primo maggio è stato un appuntamento impegnativo per il sassarese Omar Magliona, campione italiano in carica della categoria CN2, che lo ha visto al via della trentanovesima edizione della cronoscalata Pieve Santo Stefano - Passo dello Spino, primo dei dodici appuntamenti del Campionato Italiano Velocità Montagna 2011. Il driver della scuderia BEST LAP e portacolori del Team Faggioli alla guida dell’Osella Pa/21 S motorizzata Honda 2000 c.c. non ha potuto sfruttare al meglio le due sessioni di prova del sabato, nella quale si sono manifestate delle pessime condizioni meteo che hanno indotto il “sardo volante” a non prendere rischi inutili. Fortunatamente nella giornata decisiva, quella domenicale, ha prevalso una condizione climatica notevolmente migliore, che ha così permesso  a “Maglioncino” Junior di esprimersi al meglio, anche se nella prima manche di gara ha dovuto per un attimo distogliere la concentrazione per via dell’uscita di strada del proprio compagno di squadra, incappando così al traguardo in un ritardo di due secondi dall’esperto driver calabrese Rosario Iaquinta, su vettura gemella a quella del sardo. Ma con il nuovo regolamento che prevede l’assegnazione del punteggio di campionato in base all’ordine di arrivo di ciascuna delle manche di gara in programma, Omar non ha affatto perso concentrazione e motivazione. Nell’intervallo tra prima e la seconda manche, insieme al Team ha lavorato per soccombere a piccoli problemi di set up, che nella conclusiva manche, si sono mostrati decisivi, permettendo un miglioramento di ben tre secondi che ha permesso al pilota BEST LAP di primeggiare nella classifica di gara due. Posso ritenere questo mio esordio stagionale sicuramente positivo, commenta Omar. Avrebbe giovato a mio favore presentarmi al via della corsa aretina con qualche chilometro in più di allenamento, ma tutto sommato, vedendo il risultato della seconda manche di gara, non posso che ritenermi soddisfatto, non solo del risultato ma in maniera principale del Team Faggioli, della Osella messami a disposizione e non ultimi i pneumatici Marangoni, che soprattutto nella seconda battuta di gara hanno dimostrato il loro valore in “campo”. Ora che un po’ di ruggine è stata “sgrossata” guardiamo con positività al prossimo impegno in terra sicula per la 54^ Monte Erice. Alla factory Faggioli “affilano” già le armi per fornite a Omar un’auto ancora più performante.

3 maggio 2011 - Content by www.maglionamotorsport.it

Rally di Olbia
Due giorni intensi per la Sardegna Racing

Olbia - Due giorni di gara intensa per la Scuderia Sardegna Racing presente con alcune novità al Rally Città di Olbia. Finalmente torna alle corse isolane il duo Gessa- Pusceddu che, dopo la parentesi continentale, saranno all’attacco del Trofeo di Zona.
Ugo Valdarchi, abbandonata la potente Mitsubishi Lancer di classe N4, inizia una nuova sfida a bordo della nuova Clio Rs di categoria R3C. Sergio Dispenza abbandona definitivamente la fida Peugeot 106 per passare alla più performante Clio Willliams. La gara è partita alla grande nella giornata di sabato con i portacolori della scuderia subito in evidenza in tutte le classi e si è conclusa domenica con un ottimo risultato per il dinamico duo Gessa-Pusceddu che hanno lottato fino alla fine per scalare la classifica generale, concludendo quarti assoluti e primi di Classe S1600.  Esordio positivo per i veterani Valdarchi-Innocenti, che con pochi km di Test, si sono trovati subito a loro agio con l'agile Clio RS che ha consentito un buon ottavo posto assoluto e un primo di classe R3C. 
Dispenza-Cansella con una gara di studio e qualche problema all'assetto della Clio si piazzano terzi di classe FN3 e ventiquattresimi assoluti su 67 partenti. Ancora una delusione per i Fratelli Spanu che, nonostante una netta superiorità sui diretti avversari sono stati costretti al ritiro per i capricci dell'impianto elettrico della Clio. La sfortuna non abbandona neanche l'inossidabile Franco Catgiu e il suo navigatore Gianfranco Cadinu appiedati dalla rottura del cambio della loro Saxo, quando erano serenamente al comando della loro classe.Prossimo appuntamento per la Scuderia Sardegna Racing al Rally delle Bocche di Bonifacio che si disputerà il 16 e 17 aprile.

28 marzo 2011 - Content by www.sardegnaracing.it

Rally di Olbia
Doppio esordio per Davide Catania e la Citroen DS3 R3 della BP Racing


Olbia - Dopo aver disputato nel fine settimana la prima gara a bordo della vettura francese al 7° Rally Città di Olbia, il pilota torinese, ma sardo d'adozione, ieri ha fatto compiere alla vettura preparata dalla struttura di Montecatini i primi passi su sterrato, con il supporto dell'esperienza del ligure Sandro Sottile.
Sono stati giorni molto intensi quelli appena trascorsi, sia per la BP Racing che per il suo pilota Davide Catania. Come da programma il portacolori della Scuderia Maverik aveva deciso che fosse la 7^ edizione del Rally Città di Olbia la gara che l'avrebbe visto prendere confidenza con la Citroen DS3 R3 preparata a Montecatini e con cui successivamente prenderà parte alle prove mondiali del Sanremo e probabilmente Finlandia ed Inghilterra (oltre ad altre importanti gare in Italia). Il tempo di capire i meccanismi in gara ed il giorno successivo ecco che il pilota e la vettura erano pronti per il debutto sulla terra.
Doppio esordio accompagnato anche da un problema al cambio durante il rally, ma che nel complesso permette di guardare positivamente al futuro programma stagionale, come spiega lo stesso Catania al termine dei test: “Non avendola mai provata prima, l'obbiettivo della mia partecipazione alla gara di casa era principalmente quello di prendere le misure alla DS3 R3. Le prime prove speciali del sabato mi sono servite proprio per capire i meccanismi ed il comportamento dell'auto, e devo dire che mi sono trovato subito bene vista la progressione dei tempi che ho fatto segnare, con distacchi sempre più contenuti dagli avversari diretti, durante la prova spettacolo ho staccato anche il secondo tempo di Gruppo R. Purtroppo poi, sul quinto tratto cronometrato, ho fatto spegnere la vettura su un tornante - prosegue - mentre nelle due prove successive abbiamo avuto un problema al cambio che alla fine mi ha fatto perdere circa un minuto e mezzo, un peccato, perché altrimenti al di la del terzo posto di Gruppo R avrei potuto concludere più avanti nella classifica assoluta.”
Nonostante questo inconveniente il bilancio finale dopo l‟esordio sull'asfalto ed il primo test sulla terra è di quelli positivi come confermava lo stesso Catania il lunedì sera: “Sono entusiasta della macchina! E' un'auto di categoria superiore, con un grande potenziale, sull'asfalto è molto divertente, ma è sullo sterrato, fondo con cui ho più confidenza, che mi ha impressionato maggiormente: per essere una due ruote motrici ha molta trazione, le ruote in uscita di curva non hanno mai dato problemi di pattinamento, la spinta del motore poi è sempre pronta, addirittura in alcuni casi ha un comportamento quasi vicino ad una trazione integrale tanto lavora bene l'assetto ed è ben equilibrata:”
A questo primo test su terra ha preso parte anche l‟esperto pilota ligure Sandro Sottile: il driver di Imperia ha avuto modo di provare la vettura confermando l'ottima base della DS3 R3 anche sui fondi sterrati, consigliando solo degli affinamenti di set-up, una conferma importante per un„auto alla sua prima uscita fuori dalle speciali asfaltate.
Ora, dopo questo assaggio di polvere e terra per la Citroen di casa BP Racing arriverà il responso del cronometro, in quanto il prossimo appuntamento per Davide Catania sarà l'ultima prova del Challenge Raceday Ronde Terra alla Liburna Ronde Terra del 16 e 17 aprile, dove il pilota di origine piemontese cercherà di aggiudicarsi il raggruppamento “A7 + FA7 + R3C + R3D + R3T”, di cui attualmente è il leader, una sfida che la BP Racing ed i suoi uomini non vedono l'ora di affrontare.

28 marzo 2011 - Content by
www.bpracing.net


Raffaella Fantini - Francesca Carta

Rally Ronde 2 Comuni
Sardegna Racing al Ronde dei 2 Comuni
Tula (Ss) - E’ iniziata nel migliore dei modi la stagione agonistica per la Scuderia Sardegna Racing. Dopo 9 anni d’assenza dalle gare isolane, finalmente, un altro equipaggio femminile si presenta alla partenza di un rally. Raffaella Fantini e Francesca Carta fanno il loro esordio a bordo di una Peugeot 106 Rallye 1300, messa gentilmente a disposizione da Sergio Dispenza. Dopo la partecipazione al corso navigatori organizzato dalla Scuderia nel 2010 e il successivo esordio come navigatrici, finalmente il percorso sportivo di Raffaella e Francesca si completa con la partecipazione al Rally Ronde Dei 2 Comuni con un equipaggio interamente femminile. Quella che doveva essere una gara d’apprendistato, per il nostro equipaggio, si è trasformata in una giornata di sano agonismo che ha coinvolto anche la scuderia “amica/nemica” Porto Cervo Racing che ha avuto un’iniziativa analoga iscrivendo un altro equipaggio femminile. Le strade del Rally sono state, finalmente, teatro di una sfida che nella nostra regione non si era mai vista. Entrambe le tifoserie hanno incitato indistintamente le duellanti, che non si sono risparmiate regalando momenti emozionanti e una classifica che nelle quattro prove ha visto l’alternanza della leadership. A fine gara vincono la sfida femminile Raffaella Fantini e Francesca Carta che hanno la meglio sulle avversarie per 5,5 secondi e si piazzano al trentasettesimo posto su quarantasette partenti. Soddisfazione ed emozione per tutto lo staff della scuderia e per le nostre portacolori che sperano di ripetere l’esperienza appena possibile. ara sfortunata invece per l’altra vettura in gara condotta da Tore Cansella e Roberto Scilef costretti al ritiro alla prima prova per una toccata senza conseguenze per l’equipaggio.


6 marzo 2011 - Content by www.sardegnaracing.it

 -


Advertisign - Banner 120x600
 
Tutto il materiale in questo sito è © 2011 Auto GP - E' vietata la riproduzione anche parziale
Segnala il portale | Inserisci nei preferiti | In prima pagina

  Auto GP